sabato 10 giugno 2006

Consiglio

So che non sta bene consigliare, soprattutto i film, ma consiglio lo stesso di vedere Le mele d'Adamo di Anders Thomas Jensen che, oltre a essere piaciuto a me, ha pure vinto il premio come miglior film al Courmayeur Noir in Festival. La scena più grottesca è quando uno dei personaggi spara al gatto sull'albero. Il gatto, che un attimo prima di morire era, a detta di tutti, intelligente e sano diventa, subito dopo, un essere già troppo vecchio e, in fondo, malato.
Un film sull' auto-legittimazione delle colpe.

5 commenti:

sergio ha detto...

Dimostriamo con il nostro voto contrario che c'è chi si oppone alla frammentazione del paese in tanti piccoli feudi. C'è chi si oppone alla divisione del sistema sanitario e scolastico. perchè se questa riforma passasse avremmo l'italia di chi può farcela e l'Italia di chi non può farcela. L'italia del sud destinata a deprimere ulteriormente i suoi progetti di crescita e l'italia del nord che non riuscirà a redistribuire le sue ricchezze. L'italia di chi con ospedali all'avanguardia potrà a vere dirirtto di cura e l'italia di chi non ha ospedali. Perdipiù la vera battaglia è sul senso di appartenenza alla nazione, sulla cultura dell'essere Italiani. perchè si siamo tutti orgogliosi di essere cittadini della propria comunità e forse siamo addirittura orgogliosi di essere di quesl quartiere piùttosto che di quell'altro, ma allo stesso punto siamo fieri di essere Italiani e di appartenere ad una grande nazione, ad un ggrande paese che i quattro amici del bar oggi vogliono far diventare piccolo e non europeo.

Luz ha detto...

sono d'accordo eh, però quanto blabla...

Cano ha detto...

Io e mio fratello non abbiamo votato perché i miei genitori dalla Sardegna non sono riusciti a spiegarci dove hanno nascosto i certificati elettorali.

Luz ha detto...

meno male che abbiam fatto senza!

Cano ha detto...

Sì. Grazie ragazzi!