domenica 14 maggio 2006

La fiera del "fantabosco"

I miei cinque (+1) giorni di fiera del libro son ben poca cosa se paragonati a quelli del fantabosco.
I personaggi del fantabosco, tutti agghindati per l'occasione, si aggiravano per gli stand con in cuore la sacra promessa di comprare tanti tanti libri e di fare un mucchio di incontri interessanti. La mite fatina Càgata (l'accento è sulla prima a, badate!) dopo essersi sollazzata con le spassose storie di I love shopping con mia sorella, venne colta da un allarmante dubbio: ma dove puoi andare se Dante lo conosci così e così? Giro la domanda a chi ha voglia di rispondermi. E' un bel quesito, in effetti.
A presto per le nuove avventure del FantaB.

3 commenti:

Cano ha detto...

Qualcosa mi sfugge.

cristianaeffe ha detto...

Di Dante? Anche a me; più di qualcosa.

Anonimo ha detto...

a me verrebbe da dire che, se conosci così così Dante, dovresti poter fare una gita all'inferno... però mi sa tanto che non è questa la risposta giusta.
Attendiamo con ansia altre nuove dal FantaB.
ale