lunedì 7 gennaio 2008

30 febbraio

Per ricominciare al meglio, compio tutta una serie di azioni (alcune necessarie, altre solamente celebrative del nuovo anno) che mi fan stare meglio. Nell'ordine: vado al cinema a vedere un film leggero, girato bene e divertente (Lars and the real girl), pulisco casa, indosso un bellissimo abito che mi sta bene, tolgo le lucine di Natale (in realtà questo un poco mi dispiace), riprendo in mano la mia super connessione Internet velocissima, compro il Moleskine grande, mi faccio da mangiare e acquisto il biglietto per il concerto di Allevi (ci andrò da sola e ai miei amici, che mi chiedono quando sarà, riesco a rispondere il 30 febbraio).

1 commento:

alberto ha detto...

anche io compro un'agenda ogni gennaio. Poi inizio a scriverci i compleanni e gli impegni dell'anno che sta iniziando. Con sforzo e concentrazione annoto 2 o 3 date (generalmente fondamentali, di quelle che si ricordano benissimo senza bisogno di un'agenda). Cerco di farlo con una calligrafia decente e scrivo con estrema lentezza, immaginandomi qualche mese più tardi intento ad annotare qualcosa di gran fretta, magari durante un viaggio.
Per la prima settimana di gennaio me la porto sempre dietro, pur non avendo niente da annotare. Sentendomi molto diverso e responsabile controllo di averla addosso prima di uscire in modo quasi ossessivo.

Poi la perdo, e la ritrovo un giorno tra aprile e settembre. Vergognandomi del suo aspetto ancora nuovo quando ormai dovrebbe essere consumata da mesi di uso finisco per metterla in un cassetto, dove rimane ulteriormente inutilizzata